mentoring-conoscere-sindrome-tourette

Sindrome di Tourette

Gratis!

ICF

Perché questo servizio?

Questo servizio di coaching si differenzia dagli altri perché fa riferimento a un mondo molto ben definito: quello della Sindrome di Tourette.

Io stesso ho la Sindrome di Tourette e ho superato ormai da anni i sintomi disturbanti, mantenendo intatte tutte le qualità che questa strana e rara sindrome ci regala.

Il coaching, come ripeto sempre, non è terapia, quindi questo servizio non si può intendere come tale, ma come supporto ad alcuni tipi di terapie.

Perché solo ad “alcuni tipi”? Te lo spiego subito.

La Tourette, nonostante sia stata scoperta nel 1800, è ancora un terreno di studio e le cause non sono ben note. Si va da ricerche che hanno dimostrato interazioni del testosterone, a studi che hanno parlato di modifiche genetiche.

Ciò che è certo è che la Tourette non è una sindrome psichiatrica, ma neurologica. Prende vita all’interno dell’intero sistema nervoso e comprende uno spettro di manifestazioni che vanno dalle dispercezioni sensoriali (quindi interessa principalmente il sistema nervoso periferico) ai disturbi ossessivo compulsivi (che coinvolgono principalmente il sistema nervoso centrale).

Questo servizio, dunque, vuole essere di supporto a quelle terapie che mirano a rieducare il sistema nervoso, le uniche davvero efficaci, per noi, e le uniche in grado di permetterne una riprogrammazione stabile, che duri nel tempo, nonché l’estinzione (o l’attenuazione) dei disturbi, mantenendo tutte le qualità personali.

Insisto su questo punto perché molti medici, purtroppo, continuano a trattare la Tourette con farmaci e altre terapie molto pesanti, che non hanno alcun effetto, su di noi. Per maggiori approfondimenti, ti consiglio di leggere questo articolo e di studiare l’illuminante libro del Prof. Gianfranco Morciano: “Tic ed altre risposte compensative”.

Le terapie che rieducano il sistema nervoso, le stesse che ho seguito anche io, sono le uniche in grado di regalarci una vita serena. Ma talvolta è difficile seguirle: si perde la voglia, non si ha tempo, non si crede in ciò che si sta facendo e così via. Addirittura si può aver paura di iniziare perché non si sa cosa ci aspetti.

Questo servizio ti aiuterà a comprendere l’importanza di queste terapie e ti aiuterà a capire la Tourette, quindi anche la tua personalità. Ti supporterà nel tuo cammino di “riprogrammazione”, per una vita felice e serena.

Ma è un coaching solo per tourettici?

No, assolutamente!

È un servizio di coaching che può aiutare anche chi vive insieme ai tourettici. Come scrive anche Nayvi, nella sezione “Dicono di noi“, il servizio è utilissimo anche per comprendere un figlio tourettico, un genitore tourettico, un partner tourettico, per capire come aiutare chi ci è vicino a portare avanti le terapie neuroriabilitative.

Ed è utile anche per gli insegnanti, che spesso si trovano a dover interagire con bambini e ragazzi che non riescono a comprendere davvero.

Trattare un tourettico come una persona con deficit cognitivi, infatti, non fa altro che peggiorare la situazione, perché i tourettici, molto spesso, hanno un quoziente intellettivo superiore alla norma.

Come sempre accade, avere una visione chiara della situazione è l’unico modo per fornire un vero supporto a chi ne ha bisogno.

Quindi, durante il coaching mi spiegherai cos’è la Sindrome di Tourette?

Nel corso del coaching ti aiuterò a capire cos’è la Tourette, a guardare dentro di te, o a indagare e comprendere i comportamenti di persone con Tourette a te vicine. Ma sarai tu a ragionare e a formulare pensieri spontanei.

Quello che ti consiglio di fare, prima di tutto, è di leggere l’articolo e il libro che ti ho suggerito. Vorrei che avessi già una visione completa della Sindrome, prima di richiedere il coaching.

In seguito, con domande specifiche, ti aiuterò a esplorare il tuo pensiero, a guardare dentro di te per indagare ciò che non hai ancora compreso, o che hai compreso solo in parte. Ti aiuterò a trovare soluzioni a esigenze specifiche come:

  • Trovare la motivazione per eseguire gli esercizi neurorieducativi
  • Interagire con alunni tourettici
  • Interagire con figli tourettici
  • Interagire con genitori tourettici
  • Interagire con un partner tourettico
  • Affrontare la vita sociale senza problemi
  • Affrontare la scuola senza problemi
  • Affrontare il lavoro senza problemi
  • Far comprendere agli altri cosa sia davvero la tua Tourette
  • Valorizzare le tue qualità tourettiche

E molto altro ancora.

Dove posso seguire le terapie neurorieducative?

In Italia, gli unici specialisti fanno parte del Comitato Scientifico della Onlus “Associazione Sindrome di Tourette – Siamo In Tanti” (Ast-Sit).

Puoi associarti con pochi euro l’anno e consultare gli specialisti privatamente, seguendo le istruzioni che trovi sul sito, nella sezione “Come associarsi“.

Come posso usufruire, invece, del servizio di coaching?

Il servizio può essere fruito in diversi modi.

Il migliore è certamente quello di effettuare incontri dal vivo, magari in un luogo informale scelto da te.

Dal vivo, mi occupo di wellness coaching a Latina e occasionalmente Roma e zone limitrofe.

Se la distanza non lo permette, invece, possiamo iniziare un percorso di wellness coaching online, utilizzando Skype, con microfono e, se possibile, telecamera (se non hai Skype puoi scaricarlo gratuitamente cliccando qui). Si può fare tranquillamente e senza problemi. Anzi, è il metodo più utilizzato, perché più economico e abbatte ogni barriera geografica.

In ultima analisi, potremmo anche sentirci al telefono.

Chi sarà, il mio coach?

Il tuo mental coach sarò io, Roberto Tartaglia. Il mio curriculum completo lo trovi qui.

In generale, si può occupare di mental training e mental coaching solo chi ha studiato approfonditamente il funzionamento della mente umana e del sistema nervoso.

Non essendoci un albo professionale, in Italia, chiunque può svegliarsi la mattina e improvvisarsi mental trainer o mental coach. Ma questo è un problema, perché si possono creare anche danni.

Quando si sceglie un professionista è importante controllare il suo curriculum e la sua esperienza.

La membership a una federazione internazionale è certamente tra i requisiti da valutare.

Io sono un membro della International Coach Federation (ICF), la più importante e rinomata federazione mondiale di coach professionisti.

Per divenire parte della ICF, ho dovuto sottopormi a numerose ore di studio, pratica e mentoring. Poi ho dovuto sostenere degli esami e solo dopo sono stato accreditato come membro.

La ICF, inoltre, obbliga tutti noi a seguire uno specifico codice etico e deontologico, a fare formazione continua e a sostenere ulteriori esami ogniqualvolta si deve accede a un livello di credenziali superiori.

Ma ciò che mi ha permesso di andare oltre e conoscere in modo davvero approfondito la mente umana è il contatto che ho da anni con professionisti della mente e della neurologia di alto livello. Chiaramente, io non mi occupo di attività cliniche, ma le conoscenze che mi hanno trasferito sono un tesoro impagabile, per chi fa il mio lavoro.

Quanto dura, quanto costa e come pago?

Ogni sessione dura circa un’ora.

Il primo incontro è totalmente gratuito e dura 30 minuti.

Nel corso della prima sessione ci conosceremo e valuterò se le tue esigenze sono da coaching, oppure no. Se si deciderà di andare avanti, concorderemo e formalizzeremo tutte le specifiche di sessione, in via preventiva (numero delle sessioni, modalità operative…).

Il costo di una singola sessione di un’ora è di 80 euro, ma sono previsti sconti per percorsi più strutturati che richiedano, ad esempio, anche periodi di follow up.

I pagamenti potranno avvenire sia tramite Paypal che bonifico bancario.

Contattaci!

Categoria: Product ID: 1467
Creazione Siti WebRealizzazione Siti Web Roma