Wellness coach Roma: come star bene e in salute a ogni età

Wellness coach Roma: come star bene e in salute a ogni età

Il wellness coach è colui che, grazie a un preciso allenamento mentale, ti permette di migliorare il tuo stato di salute e la qualità della tua vita. Tutto questo si svolge in sessioni private e riservate che possono essere effettuate sia dal vivo che tramite Skype.

Ma perché serve un allenamento mentale, per stare bene? Molti si pongono questa domanda. Ti risponderò con un’altra domanda: hai mai sentito parlare della psicologia della salute?

Vediamo insieme di cosa si tratta e qualche trucchetto da applicare subito.

 

Wellness coach Roma: le nostre convinzioni

Partiamo da un principio chiave: ciascuno di noi ha delle proprie convinzioni che generano comportamenti in grado di modificare (in positivo o in negativo) lo stato di salute.

È stato riscontrato che il 50% delle 10 maggiori cause di morte, nei Paesi sviluppati, è il risultato di convinzioni e comportamenti individuali errati, così come lo sono il 75% delle morti per cancro (il cancro all’intestino è causato da una dieta errata e quello ai polmoni dal fumo di sigarette, per esempio).

Modificare le nostre convinzioni, dunque, vuol dire poter modificare i nostri comportamenti e, di conseguenza, la nostra salute. Alcune di queste convinzioni possono essere riassunte come segue.

  • Il nostro approccio all’esercizio fisico, al fumo, al cibo e così via
  • Convinzioni sul controllo: possiamo pensare che qualcosa sia fuori dal nostro controllo e non agire su di essa. Alle volte si tratta di giustificazioni per proseguire con i comportamenti dannosi che ci generano comunque un sollievo temporaneo (il fumo di sigarette e il junk food alleviano lo stress, per esempio).
  • La percezione del rischio: il grado di rischio che percepiamo su noi stessi. Credere che fumare sigarette non comporti un rischio di cancro, o al contrario pensare che possa ucciderci generano due comportamenti diametralmente opposti, come ovvio. Questo, talvolta, può essere riscontrato anche in azioni compensative del tipo “oggi ho mangiato bene e quindi mi posso permettere una bella sigaretta!”. Niente di più sbagliato.
  • Convinzioni sulla fiducia: il grado di sicurezza che abbiamo nel poter modificare un comportamento disfunzionale incide sul nostro comportamento.

 

Wellness coach Roma: i modelli comportamentali

Negli anni, i ricercatori hanno individuato dei modelli comportamentali, ciascuno dei quali è una prosecuzione, un’evoluzione del precedente. Il più utilizzato è il cosiddetto modello di cambiamento a fasi.

Questo modello prevede 5 diversi passaggi che spiegherò attraverso l’esempio dell’alimentazione:

  • la pre-contemplazione (mangio male e me ne frego)
  • la contemplazione (inizio a pensare che sia il caso di cambiare abitudini alimentari)
  • la preparazione (mi informo e cerco di capire come muovermi per cambiare)
  • l’azione (inizio una nuova dieta)
  • il mantenimento (proseguo su questa strada e diventa la mia nuova abitudine)

Questi passaggi che portano un individuo da uno stato disfunzionale alla presa in considerazione di un cambiamento, sino all’azione e al mantenimento veri e propri sono da intendere come dinamici e ci si può trovare a vivere ogni stato più volte, anche con il rischio di tornare indietro e riconsiderare il lavoro svolto, a seconda di come si interpretano i costi e i benefici del percorso fatto.

Per esempio, se ci si scoraggia perché non si dimagrisce in fretta, si potrebbe riconsiderare tutto e, anziché attendere i tempi giusti, riprendere le vecchie abitudini, pensando che sia stato un errore, cambiare.

Tutto ciò, come evidente, è fortemente influenzato dalla nostra emotività e dall’ambiente sociale in cui viviamo. Sia le norme sociali che i comportamenti di chi abbiamo intorno influenzano il nostro percorso.

 

Wellness coach Roma: le soluzioni per star bene e in salute a ogni età

Come può intervenire il wellness coach, quindi, per promuovere dei comportamenti funzionali per la salute?

Hagger & Luszczynsk, in uno studio del 2014, ci parlano dell’importanza di identificare quando e dove il comportamento in esame verrà attuato e delle relazioni di causa-effetto. In sostanza, si sta parlando di una risposta automatica a uno stimolo (es. se passo davanti al McDonald’s mi viene una voglia irrefrenabile di cibo spazzatura).

Per far fronte a queste difficoltà, i due studiosi ci mostrano un approccio che è proprio quello che utilizziamo noi wellness coach per avviare sessioni di coaching produttive: la pianificazione delle azioni.

Si prendono in considerazione gli stimoli esterni e interni, si studiano le risposte comportamentali ed emotive e si pianificano azioni correttive.

Come ci dice anche un altro studioso, Gollwitzer, ogni comportamento ha una fase motivazionale (da cui parte l’intenzione) e una fase di volontà, immediatamente successiva, facilitata dalla presenza di stimoli ambientali che supportano e facilitano le diverse azioni. Da qui si parte.

Fatta questa analisi iniziale, si procede poi con la definizione di obiettivi chiari e precisi. Il modo in cui vengono definiti gli obiettivi nel coaching e secondo la scienza, lo trovi in questo articolo su come aumentare la fiducia in se stessi pianificando obiettivi.

 

Wellness coach Roma: conclusioni

Come abbiamo visto, l’argomento è ampio e complesso. Lo approfondirò ancora, in questo sito, per fornire una visione più chiara e precisa del tutto, promesso.

Quello che è importante comprendere, ora, è che i fattori psicologici e sociali influiscono sulla nostra salute tanto quanto quelli biologici, e spesso anche di più. Ecco perché si parla di un approccio biopsicosociale, in medicina.

Lavorare sulla nostra mente, sulle nostre convinzioni che generano i nostri comportamenti, dunque, è di fondamentale importanza. Non solo in àmbito clinico (quindi quando già stiamo male) ma soprattutto per prevenire lo stato di malattia.

Ed è in questa fase non clinica che interviene il wellness coaching. Ma anche nella fase clinica può supportare psicologicamente chi si sottopone a specifiche cure mediche, con la pianificazione di obiettivi precisi e realizzabili ed esercizi mentali studiati ad hoc.

Come dicevo anche prima, ho utilizzato come esempio i comportamenti alimentari, ma tutto quanto detto è direttamente applicabile a ogni comportamento che riteniamo doveroso cambiare, per star bene, come:

  • il fumo
  • l’alcool
  • la regolarizzazione del sonno
  • l’inizio o l’implementazione di attività fisica
  • le strategie di socializzazione
  • la gestione del tempo per avere più vita all’aria aperta
  • la riduzione dello stress da lavoro o studio

E molto altro.

Creazione Siti WebRealizzazione Siti Web Roma