Mental coaching Latina: cos’è davvero, questa professione?

Mental coaching Latina: cos’è davvero, questa professione?

Io mi occupo di mental coaching a Latina, ma anche nel resto d’Italia e all’estero, dal 2012. La domanda che mi viene posta più spesso è: sicuro che sia una cosa seria?

Nel momento in cui scrivo questo articolo, in Italia il mental coaching è un qualcosa di ancora poco conosciuto ed è naturale che generi dubbi e confusione.

Con questo articolo farò un po’ di chiarezza.

 

Mental coaching Latina: una prassi normale in gran parte del mondo, anche online

In gran parte del mondo, il mental coaching è una professione consolidata e la versione online del mental coaching è quella più utilizzata.

Perché?

Perché se un mental coach deve spostarsi per andare a incontrare il proprio cliente una volta a settimana nella sua città, dovrà necessariamente caricare sul contratto anche i costi del viaggio (e dell’alloggio, se necessario). Quindi, il cliente pagherà di più.

E poi vogliamo metterci dentro anche i tempi di spostamento e i contrattempi (scioperi, guasti, traffico…)?

Lavorare online permette di abbattere questi costi e questi rischi. Ecco perché il mental coach online è una professione ormai consolidata.

Chiaramente, laddove possibile, si può lavorare dal vivo. Io, ad esempio, vivendo a Latina, incontro tutti i miei coachee di Latina dal vivo, preferendo luoghi informali scelti da loro al classico studio che dà sempre un senso di formalità, di dovere e di “ho qualcosa che non va”.

 

Mental coaching Latina: come lavora un mental coach?

Il mental coach lavora con domande, tecniche di visualizzazione mentale e attraverso un dialogo che permette al coachee di superare i limiti dei propri pensieri e di puntare a obiettivi realistici e raggiungibili, per poi pianificare le azioni di intervento.

Si tratta di un metodo tanto versatile che può essere utilizzato nel lavoro, nello sport, nel wellness e nella vita di tutti i giorni.

Io offro sempre una prima sessione gratuita e non vincolante di 30 minuti, nel corso della quale ci conosciamo, mostro come funziona il mental coaching e valuto se il problema del cliente è affrontabile con il coaching, o se richiede altri tipi di professionalità.

Il coachee, quindi, è sempre al centro di tutto e il coach si concentra interamente su di esso e su tutta la sua persona, nel massimo rispetto e senza alcun tipo di giudizio. Il coach prende in esame:

  • Il tipo di personalità
  • Il linguaggio non verbale
  • I valori del coachee
  • La sua identità
  • Le sue convinzioni
  • Il tono e il ritmo di voce
  • La logical form delle sue parole, ovvero i valori e i simboli che vi si celano dietro

E altro ancora. Ecco perché si tratta di una professione delicata che non può essere improvvisata.

 

Mental coaching Latina: come riconoscere un coach serio?

Purtroppo, al momento in Italia non esiste una normativa che disciplini il lavoro di mental coach, quindi chiunque può alzarsi la mattina e dire di esserlo.

Ma, come dicevo, il coaching è un lavoro delicato che richiede anni di studio e pratica, non ci si può improvvisare, o si rischia anche di fare danni.

Ad esempio, il mental coach non può lavorare in àmbito clinico. Quindi deve saper riconoscere subito se il cliente presenta un disturbo che deve essere affrontato con uno psichiatra o un neurologo. Se ci si improvvisa coach e non si è capaci di operare già questa prima scrematura, i danni possono essere notevoli.

Peraltro, a questi danni si aggiunge anche un danno d’immagine alla nostra professione, perché si sparge la voce che il mental coach sia un ciarlatano.

Quindi, se vuoi affidarti a un mental coach serio, ti consiglio di far riferimento sempre alle federazioni internazionali. Non posso parlare di altri, quindi parlo di me, per farti un esempio.

Io faccio parte della International Coach Federation (ICF), la più grande federazione al mondo di coach professionisti. Tutti noi veniamo sottoposti a una serie di esami e a numerose ore di pratica, mentoring e aggiornamento continuo, per accedere alla federazione.

Altri esami sono poi richiesti nel tempo per ottenere le varie credenziali professionali. E siamo anche obbligati a rispettare un preciso codice etico e deontologico.

Ecco perché le federazioni offrono la certezza della professionalità.

 

Mental coaching Latina: conclusioni

Nonostante questa professione sia nata alla fine degli anni Settanta, in Italia sta prendendo piede solo ora, è una novità. E come tutte le novità genera ansia, dubbi e domande.

Ecco, con queste poche righe spero di averti chiarito un po’ la questione.

Se hai ulteriori dubbi, puoi sempre scrivermi, sia nei commenti che privatamente, dalla sezione “contatti”. Sarò lieto di rispondere a tutte le tue domande.

Creazione Siti WebRealizzazione Siti Web Roma