Love coach Roma: individuare i giusti obiettivi

Love coach Roma: individuare i giusti obiettivi

Di love coach a Roma, ma anche nel resto d’Italia, ce ne sono molti. Tanti parlano dell’importanza del love coaching, altri parlano di loro stessi, altri ancora forniscono certezze sulla risoluzione dei problemi.

Ecco, con questo articolo vorrei concentrarmi su quest’ultima categoria e affrontare un aspetto spesso trascurato: la realtà.

 

Love coach Roma: in principio fu il problema

Quando ci si rivolge a un love coach, come me, si parte chiaramente da un problema:

  • Voglio riconquistare l’ex
  • Voglio che gli altri mi apprezzino
  • Voglio trovare l’anima gemella

E così via.

Tutti questi sono desideri (e in alcuni casi il verbo modale non è “volere”, ma “dovere”, come se riconquistare l’ex, trovare l’anima gemella o essere apprezzati fosse indispensabile per vivere).

Questi desideri (o impellenti necessità) hanno una cosa in comune: sono proiettati verso l’esterno.

Ecco perché il mio love coaching non è improntato al solo rapporto di coppia o a elementi come quelli qui su. Il mio love coaching è basato sulla ricerca dell’amore a 360°, di quella sensazione che ci fa vivere bene. Leggi qui, per saperne di più sul love coaching.

Durante la prima sessione gratuita conoscitiva, chiarisco sempre che il desiderio deve essere tradotto in obiettivo. E l’obiettivo deve avere a che fare con il proprio mondo interiore, non con quello esterno, perché quest’ultimo non è del tutto controllabile da noi.

Se i tuoi obiettivi richiedono necessariamente il coinvolgimento di altre persone, tu puoi fare tutto il possibile, ma poi sta all’altra persona fare la sua parte. E questo non è controllabile da te. E se non è controllabile, non ci si può lavorare.

 

Love coach Roma: cosa fare, allora?

Starai pensando: allora il love coaching è inutile! Direi proprio di no, per due motivi:

  1. L’impossibilità di controllare le reazioni altrui non è un limite del love coaching, ma è un dato di fatto universale, quindi non esiste un metodo che ti dia tali certezze
  2. C’è un’altra via per lavorare su questi desideri, ed è proprio ciò che il love coaching fa

Questa via è ridefinire gli obiettivi e lavorare su quelli interni, che tu puoi controllare del tutto.

Con questo metodo, i miei clienti arrivano a tradurre i loro desideri in maniera efficace. Ciò vuol dire che gli obiettivi possono diventare “cambiare atteggiamento”, oppure “imparare come vivere con gli altri”.

Sì, perché in fase di definizione dell’obiettivo, il punto di partenza di ogni sessione e percorso di coaching, il cliente si avvia su un percorso di autoconsapevolezza che prima aveva ignorato, perché era concentrato sul mondo esterno e su obiettivi che non dipendevano da lui.

Con questo percorso interiore, può anche accadere che il cliente si renda conto che l’obiettivo non era non un desiderio reale. E si rende conto che, se anche riuscisse a raggiungerlo, non otterrebbe ciò che in realtà vuole (che può essere la serenità, la gioia, la libertà…).

 

Love coach Roma: il potere della mente

Come ci insegna Albert Ellis, fondatore della Terapia Razionale Emotiva Comportamentale, nonché secondo psicoterapeuta più influente del XX secolo, non sono gli eventi in sé che generano i nostri problemi, la paura, lo stress o l’ansia. Sono le nostre reazioni a tali eventi a cambiare tutto.

Andiamo al tema dell’accettazione degli altri, tanto attuale.

Ci sono persone che più di altre riescono ad accettare le diversità (in coppia, sul lavoro, tra ideologie…) e questo accade perché le loro reazioni mentali sono diverse da chi invece continua a odiare e disprezzare.

Il segreto sta nei pensieri. Un pensiero iniziale dà vita ad altri pensieri (detti valutativi) che a loro volta generano comportamenti e reazioni emotive.

Ecco perché pensare “ok, siamo diversi e cosa possiamo imparare a vicenda?” è ben diverso dal pensare “non posso accettare che sia così diverso/a da me, lo/la odio!”. Le reazioni emotive e comportamentali saranno diametralmente opposte.

È su questo piano che lavora il mental coaching. Il cliente affronta un percorso interiore di esplorazione, consapevolezza, presa di responsabilità e crescita che permetterà di individuare il vero obiettivo da raggiungere e il vero obiettivo raggiungibile.

Del come definire obiettivi ne ho parlato in questo articolo.

 

Love coach Roma: conclusioni

Ritenevo fondamentale chiarire questo punto perché, purtroppo sempre più spesso, non essendoci in Italia un albo professionale dei coach, pseudoprofessionisti improvvisati si alzano la mattina e dicono di essere coach, diffondendo una errata informazione sulla nostra professione.

Io sono un membro della International coach Federation, la più grande federazione al mondo di coach professionisti, e sento l’obbligo morale ed etico di intervenire su questi argomenti.

Il love coaching e il mental coaching in generale, sono professioni nobili e delicate che richiedono anni di studi e preparazione. Non basta un corso e un foglio di carta per essere coach, altrimenti poi si rischia di andare in giro a dire che il love coach ti permette di riconquistare l’ex o di trovare l’anima gemella.

No, il love coach ti permette di lavorare affinché tu possa avvicinarti ai tuoi obiettivi con tutte le tue forze e capacità, ma il vero obiettivo su cui lavorare deve essere un altro e non può assolutamente dipendere dalle decisioni di persone che non sia tu. E il mio love coaching, inoltre, non è affatto qualcosa che riguarda solo la coppia…

Creazione Siti WebRealizzazione Siti Web Roma